05 - Fire

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

05 - Fire

Messaggio Da fabio.angioletti il Gio 13 Mag 2010, 19:17

I Compass Point studios sono situati a circa 10 km da Nassau, sull’isola di New Providence, alle Bahamas ed hanno la caratteristica di essere proprio sulla spiaggia. Questo non giovò molto, a livello professionale, ai 4. Arrivati, in una pausa del loro tour americano di Boy, decisero di incidere qui il primo singolo dell’album nuovo che stavano preparando; l’albume era October ed il singolo Fire. Non fu però una grande idea quella della location perché assieme alla band arrivarono anche Ali (la moglie di Bono), Aislinn (la ragazza di Edge) e Ann (quella di Larry). Abituati alle rigide temperature irlandesi, finirono per affittare una barca, cimentandosi con lo sci nautico e molto tempo lo passavano a crogiolarsi al sole caldo. Lo stesso Bono disse: “Nassau? La verità è che alle Bahamas a nessuno viene voglia di lavorare: come fai ad andare ai Caraibi e chiuderi in uno studio? Non è naturale. Ora capisco perché molti grandi gruppi avevano inciso dischi orrendi: perché andavano a registrarli ai Caraibi. È successo anche a noi: speravamo di migliorare Fire, ma non ci riuscimmo e non ne uscì un gran pezzo.”
Anche l’esibizione a Top of the pops fu mediocre e il singolo (entrato in classifica nella top 40) invece di scalare la classifica, la settimana successiva scese. Fire fu comunque il primo singolo ad entrare nella top 40! Cosa che non successe più alla band irlandese se non dopo due anni con il singolo New Year’s Day, nel 1983.

Anche in questa canzone, come del resto in modo forte in tutto l’album e nella loro carriera in generale, è presente l’influsso biblico:

“Calling, calling
The sun is burning black
Calling, calling
It's beating on my back
With a fire
With a fire.
Calling, calling
The moon is running red
Calling, calling
It's pulling me instead
With a fire, fire.
Calling, calling
The stars are falling down
Calling, calling
They knock me to the ground
With a fire, fire.”

(Gridando, gridando
Il sole bruciando si annerisce
Gridando, gridando
Sta battendo sulla mia schiena
Con un fuoco
Con un fuoco.
Gridando, gridando
La luna sta diventando rossa
Gridando, gridando
Sta invece tirando me
Con un fuoco, fuoco.
Gridando, gridando
Le stelle stanno cadendo giù
Gridando, gridando
Mi sbattono a terra
Con un fuoco, fuoco).

È lampante il richiamo al capitolo sesto dell’Apocalisse di Giovanni; ecco il brano biblico: “Quando l'Agnello aprì il sesto sigillo, vidi che vi fu un violento terremoto. Il sole divenne nero come sacco di crine, la luna diventò tutta simile al sangue, le stelle del cielo si abbatterono sopra la terra, come quando un fico, sbattuto dalla bufera, lascia cadere i fichi immaturi. Il cielo si ritirò come un volume che si arrotola e tutti i monti e le isole furono smossi dal loro posto. Allora i re della terra e i grandi, i capitani, i ricchi e i potenti, e infine ogni uomo, schiavo o libero, si nascosero tutti nelle caverne e fra le rupi dei monti; e dicevano ai monti e alle rupi: Cadete sopra di noi e nascondeteci dalla faccia di Colui che siede sul trono e dall'ira dell'Agnello, perché è venuto il gran giorno della loro ira, e chi vi può resistere? (Ap 6, 12 - 17)

Ecco l’ultima strofa:

“But there's a fire inside
And I'm falling over
There's a fire inside
When I call out
There's a fire inside
When I'm falling over
You built a fire, fire
I'm going home.”

(Ma c'è un fuoco dentro
Ed io sto precipitando
C'è un fuoco dentro
Quando grido
C'è un fuoco dentro
Quando sto precipitando
Ho fatto un fuoco, fuoco
Sto andando a casa).

Il finale della canzone si apre alla speranza. In un contesto di catastrofe e di fine del mondo, Un fuoco interiore continua a bruciare anche quando sole, luna e le stelle sono ormai tramontate.
Chiaro è ancora una volta il riferimento implicito alla Bibbia: questa volta al profeta Geremia. Egli era un uomo tranquillo ed introverso e soffriva di balbuzie. Dio lo volle scegliere come suo profeta per annunciare la Sua Parola. Ma il povero uomo si rifiutava; non voleva mettersi in cammino, esponendosi, per annunciare la Parola di Dio! Non si riteneva all’altezza ed inoltre non riusciva a parlare bene! Ma Dio aveva messo in lui il suo fuoco vivo; il profeta dirà: “Non penserò più a Lui, non parlerò più in suo nome!”. Ma nel mio cuore c'era come un fuoco ardente, chiuso nelle mie ossa; mi sforzavo di contenerlo, ma non potevo.” (Ger 20,9)
Questo fuoco è la Fede e l’Amore; le uniche che possono salvare l’uomo sulla terra, come al momento della fine.




_________________


And love is not the easy thing
The only baggage you can bring
Is all that you can't leave behind


There is a light don't let it go out

REJOICE

VISION OVER VISIBILITY

Grace makes beauty out of ugly things
avatar
fabio.angioletti
Soul Rockin' Fan
Soul Rockin' Fan

Maschile
Numero di messaggi : 6920
Età : 31
Località : Albino (Bg)
Umore : THE GOAL IS SOUL
Data d'iscrizione : 08.07.09

http://www.amazon.it/Viaggi-di-Versi-7-ebook/dp/B00CO9R45O/ref=s

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum