06 - Red Hill Mining Town

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

06 - Red Hill Mining Town

Messaggio Da fabio.angioletti il Sab 31 Lug 2010, 15:14

«Buongiorno, qui il giornale radio della BBC. Oggi, 6 marzo 1984, il National Coal Board, il Comitato nazionale per il carbone, ha ufficialmente annunciato un piano di chiusura dei giacimenti di tutto il Regno Unito che comporterà una riduzione della produzione e una perdita complessiva di 20mila posti di lavoro. I minatori dello Yorkshire e della Scozia sono già stati chiamati allo sciopero e Arthur Scargill, presidente del Sindacato Nazionale Minatori, ha affermato di essere pronto a organizzare picchetti in tutto il Paese. Si preannuncia un lungo braccio di ferro tra i lavoratori e il governo di Margaret Thatcher che non sembra disposta ad arretrare. Ian MacGregor, capo del National Coal Board chiamato dalla stessa Thatcher per ridurre le perdite, ha risposto ai lavoratori del settore affermando che i minatori inglesi producono molto meno delle minatrici americane».

Tra il marzo del 1984 e quello dell’anno successivo, la Gran Bretagna è una polveriera sul punto di esplodere. I minatori hanno iniziato una serie di scioperi contro i tagli promessi dalla Thatcher e dal suo braccio destro MacGregor, impegnati a ridurre la produzione di carbone, chiudere miniere e limitare l’influenza dei sindacati. La controffensiva dei lavoratori è guidata da Arthur Scargill. A lui si deve l’invenzione dei cosiddetti Flying pickets, i picchetti volanti che spostano a sorpresa migliaia di scioperanti davanti ad una miniera costringendola a sospendere le attività.

“From Father to Son
The blood runs thin
See faces frozen (still) against the wind
The seam is split
The coal face cracked
The lines are long
And there's no going back
Through hands of steel
And a heart of stone
Our labour day has come and gone
And you leave us holding on
In Red Hill Town
As the lights go down
I'm hanging on
You're all that's left to hold on to
I'm holding on
You're all that's left to hold on to”

(Di Padre in Figlio
Il sangue scorre fluido
Vedi le facce immobili dal gelo contro il vento
Il filone è spaccato
La superficie del carbone crepata
Le file sono lunghe
E non c'è ritorno
Attraverso mani d'acciaio
E cuori di pietra
La nostra giornata di lavoro è giunta ed è andata
E ci lasci ad aspettare
A Red Hill Town
Mentre le luci scendono
Sto tenendo duro
Sei tutto ciò che è rimasto a cui aggrapparsi
Sto aspettando
Sei tutto ciò che è rimasto a cui aggrapparsi)

Lo sciopero inizia il 5 marzo del 1984 e si concluderà il 3 marzo 1985. Durante questo anno ci furono anche scontri violenti (come la battaglia di Orgreave). Bono, però, sorvola volutamente l’aspetto politico, preferendo quello umano. Lo spunto gli venne dal libro “Red Hill. A Mining Community” di Tony Parker. Disse Bono: «mi presi parecchie critiche perché non ero stato politicamente esplicito: a me però interessava il modo in cui le persone avevano reagito alla situazione, il modo in cui le famiglie riuscivano ad andare avanti, a crescere i figli. Non mi sentivo titolato a parlare dello sciopero e così scelsi di raccontare come la pressione di quel momento modificava le relazioni familiari».

L’unico riferimento è fatto a MacGregor, in quel “heart of stone” cantato nella prima strofa.

“The glass is cut
The bottle run dry
Our love runs cold
In the caverns of the night
We're wounded by fear
Injured in doubt
I can lose myself
You I can't live without
Because you keep me holding on
In Red Hill Town as the lights go down
I'm hanging on
You're all that's left to hold on to
I'm holding on
You're all that's left to hold on to

And we scorch the earth
Set fire to the sky
Stoop so low to reach so high
A link is lost
The chain undone
Now we wait all day
For the night to come
And it comes
And it comes
Like a hunter (child)
I'm hanging on
You're all that's left to hold on to
I'm hanging on
You're all that's left to hold on to
We see love slowly stripped away
Our love, has seen a better day
I'm hanging on
You're all that's left to hold on to
I'm holding on
You're all that's left to hold on to
See the lights go out on Red Hill
See lights go down on Red Hill”

(Il bicchiere è rotto
La bottiglia si asciuga
Il nostro amore diventa freddo
Nelle caverne della notte
Siamo feriti dalla paura
Offesi nel dubbio
Posso perdere me stesso
Non posso vivere senza di te
Perché mi tieni ad aspettare
A Red Hill Town mentre le luci scendono
Sto tenendo duro
Sei tutto ciò che è rimasto a cui aggrapparsi
Sto aspettando
Sei tutto ciò che è rimasto a cui aggrapparsi

E noi bruciamo la terra
Incendiamo il cielo
Ci curviamo così in basso per arrivare così in alto
Un anello è perso
La catena è sciolta
Ora aspettiamo tutto il giorno
Che arrivi la notte
Ed essa arriva
Ed essa arriva
Come un puledro
Sto tenendo duro
Sei tutto ciò che è rimasto a cui aggrapparsi
Sto tenendo duro
Sei tutto ciò che è rimasto a cui aggrapparsi
Vediamo l'amore degradare lentamente
Il nostro amore, ha visto giorni migliori
Sto tenendo duro
Sei tutto ciò che è rimasto a cui aggrapparsi
Sto aspettando
Sei tutto ciò che è rimasto a cui aggrapparsi
Guarda le luci spegnersi su Red Hill
Guarda le luci scendere su Red Hill)

Le cinquantuno settimane di sciopero finirono. La lotta dei minatori venne piegata e dovettero fare ritorno al loro posto senza aver ottenuto niente. La Thatcher potè così fare la sua dichiarazione di vittoria: «stiamo arrivando al termine di un anno in cui il nostro popolo ha visto violenza e intimidazioni: la violenza dei picchetti, il deliberato disprezzo delle leggi di questa Nazione. Queste sfide non hanno avuto successo, e ora potremo superare le tempeste della nostra epoca».

Ian MacGregor si è ritirato dal National Coal Board nel 1986 ed è morto d’infarto nel 1998. Arthur Scargill è stato eletto nel maggio 2009 al Parlamento Europeo nelle fila del Socialist Labour Party. L’ultima miniera di carbone del Galles ha chiuso nel 1994, oggi ne rimangono solamente una decina tra lo Yorkshire e il Lancashire. Dopo alcuni collassi subiti nel 2002, Margaret Thatcher ha iniziato a perdere la memoria, finendo per soffrire di demenza senile.




_________________


And love is not the easy thing
The only baggage you can bring
Is all that you can't leave behind


There is a light don't let it go out

REJOICE

VISION OVER VISIBILITY

Grace makes beauty out of ugly things
avatar
fabio.angioletti
Soul Rockin' Fan
Soul Rockin' Fan

Maschile
Numero di messaggi : 6920
Età : 31
Località : Albino (Bg)
Umore : THE GOAL IS SOUL
Data d'iscrizione : 08.07.09

http://www.amazon.it/Viaggi-di-Versi-7-ebook/dp/B00CO9R45O/ref=s

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum