10 - Angel Of Harlem

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

10 - Angel Of Harlem

Messaggio Da fabio.angioletti il Mar 11 Giu 2013, 16:02

6 dicembre 1980. Gli U2 si recano per la prima volta in America per un loro breve tour nel Paese a stelle e strisce. Atterrano all’aeroporto John Fitzgerald Kennedy e lì c’è una limousine pronta per accompagnarli nella Grande Mela. Così scrive Bono:

“al JFK venne a prenderci una limousine, non ero mai stato su una macchina così. Attraversammo il Triborough Bridge e ci si parò davanti il profilo di Manhattan. L’autista aveva la radio sintonizzata sulla WBLS, un’emittente di musica nera, che in quel momento stava passando un pezzo di Billie Holiday. Stava nevicando. Arrivammo al Gramercy Park Hotel su Lexington Avenue, ma non riuscii a entrare: volevo vedere New York”.

La canzone mette in versi e musica proprio questa esperienza:

“It was a cold and wet December day
When we touched down at JFK
Snow was melting on the ground
On BLS I heard the sound (of an Angel)

New York like a Christmas tree
I said tonight this city belongs to me (Angel)”
(Era un giorno di Dicembre freddo e piovoso
Quando atterrammo al JFK
La neve si scioglieva per terra
Dalla BLS ho sentito il suono (di un Angelo)

New York, come un albero di Natale
Mi dissi, stanotte questa citta' mi appartiene (Angelo))

New York vista per la prima volta dagli occhi un ventenne irlandese; c’è tutta la magia della “prima volta”, lo stupore di fronte alla maestosità della città:

“Soul Love this love won't let me go
So long...Angel of Harlem
Birdland on 53
The street sounds like a symphony
We got John Coltrane and a love supreme
Miles and she has to be an angel”

(Amore Soul questo amore non mi lascera' andare
Arrivederci... Angelo di Harlem
Birdland sulla cinquantatreesima
La strada suona come una sinfonia
Abbiamo John Coltrane ed "A Love Supreme"
Miles e lei dev'essere un angelo)

La canzone ha una grande protagonista: quell’angelo di Harlem è proprio Billie Holiday, soprannominata Lady Day. Eleanora Fagan (il suo vero nome) visse una vita travagliata. Nata da genitori poco più che ragazzini, si trasferì ad Harlem nel periodo adolescenziale. Fu costretta a prostituirsi e a ballare nei night club del quartiere prima di riuscire ad ottenere qualche serata come cantante nei locali della zona. Il successo arrivò e la sua voce è ritenuta una delle più grandi del Novecento. Non ottenne però una vita tranquilla. Alcol e droga erano le sue compagne di viaggio in un mondo dove la discriminazione razziale era predominante. Lei, afroamericana, subiva pesanti discriminazioni; personali e professionali.
Morì il 17 luglio 1959 in una stanza del Metropolitan Hospital di New York a soli 44 anni sotto gli occhi vigili di due poliziotti che la controllavano notte e giorno.
Riposa al St. Raymond’s Cemetery al 2600 di Lafayette Avenue nel Bronx, non lontano dal suo Harlem.

“Lady Day got diamond eyes
She sees the truth behind the lies (Angel)

Soul love...this love won't let me go
So long...Angel of Harlem

Blue light on the avenue
God knows they got to you
An empty glass, the lady sings
Eyes swollen like a bee sting
Blinded you lost your way
On the side streets and the alleyways
Like a star exploding in the night
Filling up the city with broad daylight
An angel in Devil's shoes
Salvation in the blues
You never looked like an angel
So long...Angel of Harlem”

(Lady Day ha occhi come diamanti
Lei vede la verita' dietro le bugie (Angelo)

Amore soul... questo amore non mi lascera' andare
Arrivederci... Angelo di Harlem

Luce blu sul viale
Dio sa, se ti hanno avuta
Un bicchiere vuoto, la signora canta
Gli occhi gonfi come punti da un'ape
Accecata, hai perso la tua strada
Per le vie traverse ed i vicoli
Come una stella che esplode nella notte
Ed illumina a giorno l'intera citta'
Un angelo nei panni del diavolo
Salvezza nel blues
Non sei mai sembrata un angelo
Arrivederci... Angelo di Harlem)






Ultima modifica di fabio.angioletti il Mer 03 Lug 2013, 21:35, modificato 1 volta

_________________


And love is not the easy thing
The only baggage you can bring
Is all that you can't leave behind


There is a light don't let it go out

REJOICE

VISION OVER VISIBILITY

Grace makes beauty out of ugly things
avatar
fabio.angioletti
Soul Rockin' Fan
Soul Rockin' Fan

Maschile
Numero di messaggi : 6920
Età : 31
Località : Albino (Bg)
Umore : THE GOAL IS SOUL
Data d'iscrizione : 08.07.09

http://www.amazon.it/Viaggi-di-Versi-7-ebook/dp/B00CO9R45O/ref=s

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 - Angel Of Harlem

Messaggio Da fabio.angioletti il Mar 11 Giu 2013, 16:02

Live nell'88

_________________


And love is not the easy thing
The only baggage you can bring
Is all that you can't leave behind


There is a light don't let it go out

REJOICE

VISION OVER VISIBILITY

Grace makes beauty out of ugly things
avatar
fabio.angioletti
Soul Rockin' Fan
Soul Rockin' Fan

Maschile
Numero di messaggi : 6920
Età : 31
Località : Albino (Bg)
Umore : THE GOAL IS SOUL
Data d'iscrizione : 08.07.09

http://www.amazon.it/Viaggi-di-Versi-7-ebook/dp/B00CO9R45O/ref=s

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 - Angel Of Harlem

Messaggio Da fabio.angioletti il Mar 11 Giu 2013, 16:20

ecco una foto di Billie:

_________________


And love is not the easy thing
The only baggage you can bring
Is all that you can't leave behind


There is a light don't let it go out

REJOICE

VISION OVER VISIBILITY

Grace makes beauty out of ugly things
avatar
fabio.angioletti
Soul Rockin' Fan
Soul Rockin' Fan

Maschile
Numero di messaggi : 6920
Età : 31
Località : Albino (Bg)
Umore : THE GOAL IS SOUL
Data d'iscrizione : 08.07.09

http://www.amazon.it/Viaggi-di-Versi-7-ebook/dp/B00CO9R45O/ref=s

Tornare in alto Andare in basso

Re: 10 - Angel Of Harlem

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum