03 - One

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

03 - One

Messaggio Da fabio.angioletti il Ven 28 Giu 2013, 19:18

One è probabilmente la canzone più nota degli U2. Chiunque l’ha ascoltata almeno una volta nella vita e le cover fatte di questo brano sono numerosissime. Questo è il primo pezzo di Achtung Baby ad essere stato composto. Nacque per caso negli studi di Berlino in un momento estremamente delicato e difficile per la band irlandese. Il gruppo era dilaniato da litigi interni e non riuscivano a trovare l’ispirazione e la collaborazione; si stava perdendo la sintonia d’un tempo. Gli U2 erano ad un passo dallo scioglimento.

Ricorda Adam:

“Non approdammo a nulla finchè non ci imbattemmo in One, trovando improvvisamente una frase che girava bene”.

One nasce grazie ad alcuni esperimenti musicali di Edge alla chitarra acustica; così ricorda il chitarrista:

“Stavo cercando di infondere qualche ispirazione in una delle nostre idee semi-finite. Mi trasferii in un’altra stanza e sviluppai due diverse progressioni di accordi, nessuna delle quali andava realmente bene lì dove avrebbe dovuto. Danny Lanois disse: “prova un po’ a suonarle entrambe, una dopo l’altra”. Stavo suonando la chitarra acustica, Bono andò al microfono cominciò ad improvvisare alcune melodie; dopo pochi minuti avevamo lo scheletro della canzone, dal punto di vista sia melodico sia strutturale, e perfino del testo”.

“We're one
But we're not the same
We get to carry each other
Carry each other
One”

(Siamo una cosa sola
Ma non siamo uguali
Cominciamo a sostenerci a vicenda
Sostenerci l'uno all'altro
Uno)

Bono ricorda bene la nascita di One, collegandola ad un invito fatto dal Dalai Lama:

“Le parole sono cadute dal cielo, un vero dono. Il Dalai Lama ci aveva chiesto di partecipare a un festival chiamato Oneness. Amo e rispetto il Dalai Lama, ma secondo me quel particolare evento aveva un carattere un po’ troppo hippy, alla “teniamoci per mano”. Rispetto tantissimo l’atteggiamento tibetano di nonviolenza, ma questo evento non fece scattare il mio interesse. Gli spedii un biglietto con scritto: “Uniti – ma non uguali”.”

Edge riconosce la potente delicatezza del brano:

“Nell’istante stesso in cui l’abbiamo registrata ho avvertito forte la sensazione di quanto fosse potente. Stavamo suonando tutti insieme nella grande sala di registrazione, un’enorme, lugubre sala da ballo piena di fantasmi della guerra, e tutti i pezzi andarono al loro posto. Fu un momento rassicurante, in cui tutti finalmente dissero: “fantastico, l’album è decollato”. È il motivo per cui si entra a far parte di una band – sentire l’ispirazione discendere su di te e darti la forza di creare qualcosa di realmente commovente. One è un pezzo incredibilmente toccante. Colpisce dritto al cuore”.

Larry ricorda come l’antica alchimia tra i 4 si era ricreata:

“Fu simile al modo in cui avevamo registrato in passato. In un certo senso, fu un segno che l’approccio “pagina bianca” era ancora valido. Non tutto era andato a pezzi”.

Lo stesso Bono offre l’interpretazione di questa canzone:

“Era un pezzo carico di malinconia, ma al tempo stesso potente. Brian Eno voleva liberarlo dalla sua malinconia e così ci convinse a togliere la chitarra acustica, che è forse l’accompagnamento più ovvio, e andò a lavorare con Dan ed Edge per cercare di scardinare la sensazione di “troppo bello”. Di qui le parti di chitarra quasi urlante che possiedono una certa aggressività. Le grandi canzoni tendono sempre ad essere caratterizzate, nel profondo, da una certa tensione, un perfetto equilibrio tra amarezza e dolcezza. One non parla di unità, ma di differenza. Non è la vecchia idea hippy del “viviamo tutti insieme”. Semmai si basa su un concetto più punk-rock. È anti-romantica: “We are one, but we’re not the same. We get to carry each other”. Ci ricorda che non abbiamo scelta. Mi dispiace ancora quando le parole del ritornello vengono fraintese in “dobbiamo sostenerci a vicenda” quando in realtà dicono “cominciamo a sostenerci a vicenda”. Perché sono davvero parole di rassegnazione. Non è: “venite, saltiamo tutti oltre il muro”. Volenti o nolenti, il solo modo per uscire da qui è che io ti aiuti a superare il muro spingendoti le gambe da sotto, e che poi tu mi tiri su dietro di te. Il che è assai poco romantico. La canzone è un po’ contorta, per questo non riesco a capire perché la gente voglia che venga suonata ai matrimoni. Di sicuro, ho incontrato almeno un centinaio di persone che l’hanno fatta suonare ai loro matrimoni. E a ognuno di loro ho detto: “sei matto? Parla di separazione!”.”

Aggiunge Edge:

“il testo di One è il primo in uno stile nuovo, più intimo. Si basa su due idee. Da un certo punto di vista è una conversazione amara, confusa, caustica tra due persone che si sono trovate ad affrontare una situazione brutta, pesante: “We hurt each other then we do it again” (Ci feriamo a vicenda
poi lo facciamo ancora). Ma da un altro c’è l’idea del cominciamo a sostenerci a vicenda. La chiave è proprio in questo “cominciamo a”. “Dobbiamo” sarebbe stato troppo ovvio e banale. “Cominciamo a” suggerisce che è un nostro privilegio sostenerci a vicenda. Pone tutto sotto una prospettiva diversa e introduce l’idea di grazia ”.

Quando One nacque Edge stava passando uno dei periodi più difficili della sua vita: la separazione con la moglie Aislinn, con la quale aveva generato tre figlie. One parla quindi della fine di un matrimonio, di divisioni di un gruppo di amici, prima che di musicisti, parla di un muro che cade e che ora non divide più una città in due parti separate, parla di come l’amore possa portare alla morte attraverso il contagio di malattie come l’AIDS. L’unica possibile via d’uscita resta sempre l’amore; la legge suprema:


“Is it getting better
Or do you feel the same
Will it make it easier on you
Now you got someone to blame

You say
One love
One life
When it's one need
In the night
One love
We get to share it
Leaves you baby
If you don't care for it

Did I disappoint you ?
Or leave a bad taste in your mouth ?
You act like you never had love
And you want me to go without
Well it's too late, tonight
To drag the past out
Into the light
We're one
But we're not the same
We get to carry each other
Carry each other
One

Have you come here for forgiveness
Have you come to raise the dead
Have you come here to play Jesus
To the lepers in your head
Did I ask too much ?
More than a lot
You gave me nothing
Now it's all I got
We're one
But we're not the same
We hurt each other
Then we do it again

You say
Love is a temple
Love a higher law
Love is a temple
Love the higher law
You ask me to enter
But then you make me crawl
And I can't be holding on
To what you got
When all you got is hurt

One love
One blood
One life
You got to do what you should

One life
With each other
Sisters
Brothers

One life
But we're not the same
We get to carry each other
Carry each other

One ”

(Va un pò meglio
O ti senti come prima?
Sarà più facile per te
Ora che hai qualcuno da incolpare?

Tu dici
Un amore
Una vita
Quando c'è un solo bisogno
Nella notte
Un amore
Cominciamo a condividerlo
Ti lascia caro
Se non te ne prendi cura

Ti ho deluso?
O ti ho lasciato un gusto amaro in bocca?
Ti comporti come se tu non avessi mai avuto amore
E vuoi che io me ne vada senza
Beh, è troppo tardi, stanotte
Per rivangare il passato
Riportandolo alla luce
Siamo una cosa sola
Ma non siamo uguali
Cominciamo a sostenerci a vicenda
Sostenerci a vicenda
Uno

Sei venuto qui per il perdono ?
Sei venuto per resuscitare i morti?
Sei venuto per giocare a far Gesù
Per i lebbrosi che hai in testa?
Ti ho chiesto troppo?
Più di tanto
Tu non mi hai dato nulla
Ora è tutto ciò che possiedo
Siamo una cosa sola
Ma non siamo uguali
Ci feriamo a vicenda
Poi lo facciamo ancora

Tu dici
L'amore è un tempio
L'amore una legge suprema
L'amore è un tempio
L'amore la legge suprema
Mi chiedi di entrare
Ma poi mi fai strisciare
Ed io non posso stare ad aspettare
Per ciò che hai
Quando tutto ciò che hai è dolore

Un solo amore
Un solo sangue
Una sola vita
Comincia a fare ciò che riesci

Una sola vita
Con gli altri
Sorelle
Fratelli

Una sola vita
Ma non siamo uguali
Cominciamo a sostenerci a vicenda
Sostenerci a vicenda

Uno)

Concludendo con le parole di Bono:

“[One] non è mai arrivata al primo posto in classifica, sebbene sia stata votata come la canzone più bella di tutti i tempi in un sondaggio tra i critici della rivista “Q”. Ci impiega un po’ ad arrivare, come molte delle nostre canzoni”.

Video ufficiale vers. Anton Corbijn:


Video ufficiale vers. bufali:




Ultima modifica di fabio.angioletti il Mar 30 Lug 2013, 12:14, modificato 4 volte

_________________


And love is not the easy thing
The only baggage you can bring
Is all that you can't leave behind


There is a light don't let it go out

REJOICE

VISION OVER VISIBILITY

Grace makes beauty out of ugly things
avatar
fabio.angioletti
Soul Rockin' Fan
Soul Rockin' Fan

Maschile
Numero di messaggi : 6920
Età : 31
Località : Albino (Bg)
Umore : THE GOAL IS SOUL
Data d'iscrizione : 08.07.09

http://www.amazon.it/Viaggi-di-Versi-7-ebook/dp/B00CO9R45O/ref=s

Tornare in alto Andare in basso

Re: 03 - One

Messaggio Da fabio.angioletti il Ven 28 Giu 2013, 19:23

Live allo zootv di Sydney:


Live allo Slane Castle nel 2001


Live at Glastonbury nel 2011:

_________________


And love is not the easy thing
The only baggage you can bring
Is all that you can't leave behind


There is a light don't let it go out

REJOICE

VISION OVER VISIBILITY

Grace makes beauty out of ugly things
avatar
fabio.angioletti
Soul Rockin' Fan
Soul Rockin' Fan

Maschile
Numero di messaggi : 6920
Età : 31
Località : Albino (Bg)
Umore : THE GOAL IS SOUL
Data d'iscrizione : 08.07.09

http://www.amazon.it/Viaggi-di-Versi-7-ebook/dp/B00CO9R45O/ref=s

Tornare in alto Andare in basso

Re: 03 - One

Messaggio Da fabio.angioletti il Ven 28 Giu 2013, 19:24

la collaborazione con Mary J Blige

_________________


And love is not the easy thing
The only baggage you can bring
Is all that you can't leave behind


There is a light don't let it go out

REJOICE

VISION OVER VISIBILITY

Grace makes beauty out of ugly things
avatar
fabio.angioletti
Soul Rockin' Fan
Soul Rockin' Fan

Maschile
Numero di messaggi : 6920
Età : 31
Località : Albino (Bg)
Umore : THE GOAL IS SOUL
Data d'iscrizione : 08.07.09

http://www.amazon.it/Viaggi-di-Versi-7-ebook/dp/B00CO9R45O/ref=s

Tornare in alto Andare in basso

Re: 03 - One

Messaggio Da fabio.angioletti il Ven 28 Giu 2013, 19:25

la cover di Damien Rice:


e quella di Johnny Cash:

_________________


And love is not the easy thing
The only baggage you can bring
Is all that you can't leave behind


There is a light don't let it go out

REJOICE

VISION OVER VISIBILITY

Grace makes beauty out of ugly things
avatar
fabio.angioletti
Soul Rockin' Fan
Soul Rockin' Fan

Maschile
Numero di messaggi : 6920
Età : 31
Località : Albino (Bg)
Umore : THE GOAL IS SOUL
Data d'iscrizione : 08.07.09

http://www.amazon.it/Viaggi-di-Versi-7-ebook/dp/B00CO9R45O/ref=s

Tornare in alto Andare in basso

Re: 03 - One

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum