09 - The Playboy Mansion

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

09 - The Playboy Mansion

Messaggio Da fabio.angioletti il Ven 09 Ago 2013, 15:22

Questa canzone sta alla base dell’idea del palco per il PopMart Tour. Colori sgargianti, luci abbaglianti. Un’oliva gigante e un limone. Tutti simboli di consumo che gli U2 volevano prendere in giro svuotandoli del loro significato. La civiltà dei consumi era il bersaglio. Ma non in tutte le città dove passò il tour funzionò come idea; ad esempio a Las Vegas e nelle capitali americane, i centri commerciali e le insegne pubblicitarie erano molto più imponenti e invasive del palco degli U2, come ammise il manager del gruppo, Paul McGuinness:

“avevamo preso tutte le apparecchiature più costose che c’erano: l’arco giallo sul palco rimandava a McDonald’s e l’idea era di attaccare la superficialità della cultura pop. Ma le trovate non furono colte da molti spettatori: ancora oggi, probabilmente, molti di loro pensano che il PopMart sia stato sponsorizzato da McDonald’s”.

L’immaginario consumista fagocita anche coloro che vogliono farne parodia.

Il titolo della nona traccia di Pop è derivato dalla villa di Hugh Hefner, fondatore della rivista “Playboy”, e residente a Los Angeles. Nel titolo, Bono accosta la sontuosa dimora di Hefner alla dimora di Dio; infatti il termine inglese mansion è utilizzato nella Bibbia per indicare proprio il luogo dove risiede Dio. Il risultato è una sorta di spiritualismo materiale al quale il consumatore si affida per entrare nella Terra Promessa, ovvero la Playboy Mansion, a forza di prodotti sugli scaffali:

“If coke is a mystery
Michael Jackson ... history
if beauty is truth
and surgery the fountain of youth
what am i to do?
have I got the gift to get me through
the gates of that mansion”

(Se la Coca Cola è un mistero
Michael Jackson... storia
Se la bellezza è verità
E la chirurgia la fonte della giovinezza
Cosa devo fare?
Ce l’ho io il dono che mi farà attraversare
I cancelli di quella villa?)

Bono torna sui binari di Zooropa facendo riferimenti a prodotti commerciali e ad uno stile di vita che fa coincidere la felicità con la quantità di cose che puoi comprare. Se il consumismo è la nuova religione, la confessione si fa in Tv, la giovinezza si mantiene con il bisturi e le nuove cattedrali sono le banche:

“if perfume is an obsession
and talk shows... confession

the banks they’re like cathedrals
I guess casinos took their place”

(Se il profumo è un ossessione
E i talk show... confessione

Le banche sono come cattedrali
Immagino che i casinò abbiano preso il loro posto)

Un accostamento molto audace tra fede e consumismo, dove la carta di credito ha ormai sostituito la Bibbia e il cartellone delle offerte oscura i comandamenti. Bono affonda il colpo con un rimando all’Apocalisse:

“E [Dio] asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non vi sarà più la morte né lutto né lamento né affanno, perché le cose di prima sono passate” (Ap 21, 4).

Il concetto di Paradiso in questo brano viene così espresso:

“Another push and maybe we’ll be through
the gates of that mansion

then will there be no time for sorrow
then will there be no time for shame
and though I can't say why
I know I've got to believe
we'll go driving in that pool”

(Un’altra spinta e forse attraverseremo
I cancelli di quella villa

Allora non ci sarà tempo per il dolore
Non ci sarà tempo per la vergogna
E sebbene non possa dire il perché
So che devo credere
Ci faremo un giro in quella piscina)

Il consumatore deve aver fede nella dottrina dei consumi per entrare un giorno nel luogo più sacro e importante della Playboy Mansion: la piscina.

Un testo molto ironico e di denuncia di quello che molto subdolamente e pericolosamente sta prendendo il primo posto nella vita delle persone: il consumo sfrenato, l’egoismo cieco e la superficiale materialità.

“If coke is a mystery
Michael Jackson ... history
if beauty is truth
and surgery the fountain of youth
what am i to do?
have I got the gift to get me through
the gates of that mansion
If oj is more than a drink
and a big mac bigger than you think
if perfume is an obsession
and talk shows... confession
what have we got to lose
another push and maybe we’ll be through
the gates of that mansion
I never bought a lotto ticket
I never parked in anyone's space
the banks they’re like cathedrals
I guess casinos took their place
love ‘come on down’
don’t wake her she'll come around
chance is a kind of religion
where you’re damned for plain hard luck
I never did see that movie
never did read that book
Love come on down
let my numbers come around
don't know if I can hold on
don't know if I'm that strong
Don't know if I can wait that long
till the colours come flashing
and the lights go on
then will there be no time for sorrow
then will there be no time for shame
and though I can't say why
I know I've got to believe
we'll go driving in that pool
it's who you know that gets you through
the gates of the playboy mansion
then will there be no time for sorrow
then will there be no time for pain
then will there be no time for sorrow
then will there be no time for shame”

(Se la Coca Cola è un mistero
Michael Jackson... storia
Se la bellezza è verità
E la chirurgia la fonte della giovinezza
Cosa devo fare?
Ce l’ho io il dono che mi farà attraversare
I cancelli di quella villa?
Se oj. è più di una bibita
E un Big Mac più grande ti quanto tu creda
Se il profumo è un ossessione
E i talk show... confessione
Cos’abbiamo da perderci?
Un’altra spinta e forse attraverseremo
I cancelli di quella villa
Non ho mai comprato un biglietto del lotto
Non ho mai parcheggiato nel posto di qualcun altro
Le banche sono come cattedrali
Immagino che i casinò abbiano preso il loro posto
Amore vieni giù
Non svegliarla, ritornerà in sé da sola
La sorte è una specie di religione
Dove sei dannato per manifesta sfortuna
Non ho mai visto quel film
Non ho mai letto quel libro
Amore vieni giù
Fai uscire i miei numeri
Non so se potrò tenere duro
Non so se sono così forte
Non so se potrò aspettare così a lungo
Fino a quando i colori cominceranno a lampeggiare
E le luci si accenderanno
Allora non ci sarà tempo per il dolore
Non ci sarà tempo per la vergogna
E sebbene non possa dire il perché
So che devo credere
Ci faremo un giro in quella piscina
E' chi sai tu che ti farà oltrepassare
I cancelli della villa di playboy
Allora non ci sarà tempo per il dolore
Non ci sarà tempo per la sofferenza
Non ci sarà tempo per il dolore
Non ci sarà tempo per la vergogna)




_________________


And love is not the easy thing
The only baggage you can bring
Is all that you can't leave behind


There is a light don't let it go out

REJOICE

VISION OVER VISIBILITY

Grace makes beauty out of ugly things
avatar
fabio.angioletti
Soul Rockin' Fan
Soul Rockin' Fan

Maschile
Numero di messaggi : 6920
Età : 31
Località : Albino (Bg)
Umore : THE GOAL IS SOUL
Data d'iscrizione : 08.07.09

http://www.amazon.it/Viaggi-di-Versi-7-ebook/dp/B00CO9R45O/ref=s

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum