09 - When I Look At The World

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

09 - When I Look At The World

Messaggio Da fabio.angioletti il Mar 13 Mag 2014, 16:23

Così Bono commenda questo brano:

“Ero rimasto molto scosso dall’attentato di Omagh, ma non avevo perduto la fede. E il motivo per cui ciò non accadde, il motivo per cui la mia fede è in grado di sopravvivere a qualsiasi nefandezza il mondo possa scagliarle addosso, è che la malvagità non mi sorprende. Per come la vedo io, viviamo in una giungla, per cui mi aspetto in qualsiasi momento che qualcosa tenti di mangiarmi. Vivo perennemente all’erta. Mi sorprendo di più se il pugno non arriva. Ma questo non mi rende cinico. Anzi, semmai l’opposto. Mi stupisco che gli esseri umani siano capaci di fare sacrifici gli uni per gli altri, che siano capaci di gesti di amore inaspettati e di come l’amore riesca ad unire. Non tutti quelli che mi circondano la pensano allo stesso modo. Ho visto la fede di persone a me molto vicine vacillare a causa di una tragedia. È di questo che parla When I Look At The World. È una canzone dolce ma anche piuttosto dura. È scritta dal punto di vista di chi ha una crisi di fede nel vedere qualcuno che ha costruito la sua casa sulla roccia”.

“When the night is someone elses
And you're trying to get some sleep
When your thoughts are too expensive
To ever want to keep
When there's all kinds of chaos
And everyone is walking lame
You don't even blink now, do you
Or even look away”

(Quando la notte è di qualcun altro
E stai cercando di dormire un po'
Quando i tuoi pensieri sono così costosi
Da non riuscire a mantenerli
Quando c'è ogni tipo di caos
E tutti camminano zoppicando
Tu non batti nemmeno ciglio ora, vero?
O almeno distogli lo sguardo)

Il ritornello assume le note anche del dialogo tra l’uomo e Dio:

“So I try to be like you
Try to feel it like you do
But without you it's no use
I can't see what you see
When I look at the world”

(Così provo di essere come te
Cerco di percepirlo come fai tu
Ma senza di te è inutile
Non riesco a vedere quello che vedi tu
Quando guardo il mondo)

L’ultima immagine della canzone prende una colorazione tetra; con le parole di Bono:

“Descrive un sentimento di quasi risentimento verso chi ha fede. Non so bene perché ma è ambientata nella sala d’attesa di un ospedale quando ancora si poteva fumare. È così opprimente che quasi non riesco a pensarci. Forse è la voce di mio padre, che mi osserva. Lo sguardo torvo. L’osservazione che smonta. Ma è proprio questo, l’accento della verità, che scorre dall’inizio alla fine dell’album, che gli da coerenza, che si collega con quello che stava accadendo nella mia vita, con mio padre e mia madre, a cui tutto probabilmente si rifà, dal momento che non ero più stato in una sala d’aspetto piena di fumo da quando avevo quattordici anni. Mi sorprende sempre quando sentimenti come questi trovano il modo di emergere”.

“I'm in the waiting room
Can't see for the smoke
I think of you and your holy book
While the rest of us choke
Tell me, tell me, what do you see ?
Tell me, tell me, what's wrong with me”

(Sono nella sala d'aspetto
Non ci vedo dal fumo
Io penso a te ed al tuo libro sacro
Mentre noialtri soffochiamo
Dimmi, dimmi, che cosa vedi
Dimmi, dimmi, cosa c'è che non va in me?)

Anche Edge ricorda la nascita del brano e delle ripercussioni “live” dello stesso:

“Registrammo il pezzo molto velocemente noi tre soli: Adam, Larry e io, poi sovra incisi alcune arti di chitarra. Alla fine delle sedute di registrazione dell’album dissero: “Grandiosi i suoni di chitarra, Edge. Come li hai ottenuti?”. Non riuscivo a ricordarmelo perché era stato fatto tutto molto in fretta. Così cominciai a domandarmi: “Merda, come farò a suonarla dal vivo, questa canzone?”. Non ne avevo idea. E in effetti credo che non l’abbiamo mai fatta. Ma mi piace il concetto, espresso nel testo, di guardare il mondo dal punto di vista di un altro, un punto di vista che è ciò che lo fa sembrare a posto. È un’idea che posso accettare senza problemi. Invecchiando si corre il rischio di diventare pessimisti su tutto, perché il senso di delusione comincia a sopraffare la consapevolezza delle possibilità. Una delle cose più belle dell’avere figli è che le possibilità cominciano nuovamente ad ampliarsi”.

“When you look at the world
What is it that you see ?
People find all kinds of things
That bring them to their knees
I see an expression
So clear and so true
That it changes the atmosphere
When you walk into the room
So I try to be like you
Try to feel it like you do
But without you it's no use
I can't see what you see
When I look at the world
When the night is someone elses
And you're trying to get some sleep
When your thoughts are too expensive
To ever want to keep
When there's all kinds of chaos
And everyone is walking lame
You don't even blink now, do you
Or even look away
So I try to be like you
Try to feel it like you do
But without you it's no use
I can't see what you see
When I look at the world
I can't wait any longer
I can't wait till I'm stronger
Can't wait any longer
To see what you see
When I look at the world
I'm in the waiting room
Can't see for the smoke
I think of you and your holy book
While the rest of us choke
Tell me, tell me, what do you see ?
Tell me, tell me, what's wrong with me”

(Quando tu guardi il mondo
Che cos'è che vedi?
La gente trova ogni genere di cose
Che la mettono in ginocchio
Io vedo un'espressione
Così chiara e così vera
Che cambia l'atmosfera
Quando tu entri in camera
Così provo di essere come te
Cerco di percepirlo come fai tu
Ma senza di te è inutile
Non riesco a vedere quello che vedi tu
Quando guardo il mondo
Quando la notte è di qualcun altro
E stai cercando di dormire un po'
Quando i tuoi pensieri sono così costosi
Da non riuscire a mantenerli
Quando c'è ogni tipo di caos
E tutti camminano zoppicando
Tu non batti nemmeno ciglio ora, vero?
O almeno distogli lo sguardo
Così provo di essere come te
Cerco di percepirlo come fai tu
Ma senza di te è inutile
Non riesco a vedere quello che vedi tu
Quando guardo il mondo
Non posso aspettare oltre
Non posso aspettare di essere più forte
Non posso aspettare oltre
Per vedere quello che vedi tu
Quando guardo il mondo
Sono nella sala d'aspetto
Non ci vedo dal fumo
Io penso a te ed al tuo libro sacro
Mentre noialtri soffochiamo
Dimmi, dimmi, che cosa vedi
Dimmi, dimmi, cosa c'è che non va in me?)





_________________


And love is not the easy thing
The only baggage you can bring
Is all that you can't leave behind


There is a light don't let it go out

REJOICE

VISION OVER VISIBILITY

Grace makes beauty out of ugly things
avatar
fabio.angioletti
Soul Rockin' Fan
Soul Rockin' Fan

Maschile
Numero di messaggi : 6920
Età : 31
Località : Albino (Bg)
Umore : THE GOAL IS SOUL
Data d'iscrizione : 08.07.09

http://www.amazon.it/Viaggi-di-Versi-7-ebook/dp/B00CO9R45O/ref=s

Tornare in alto Andare in basso

Re: 09 - When I Look At The World

Messaggio Da fabio.angioletti il Mar 13 Mag 2014, 16:25

Live è presente questo lungo snippet in Bad:

_________________


And love is not the easy thing
The only baggage you can bring
Is all that you can't leave behind


There is a light don't let it go out

REJOICE

VISION OVER VISIBILITY

Grace makes beauty out of ugly things
avatar
fabio.angioletti
Soul Rockin' Fan
Soul Rockin' Fan

Maschile
Numero di messaggi : 6920
Età : 31
Località : Albino (Bg)
Umore : THE GOAL IS SOUL
Data d'iscrizione : 08.07.09

http://www.amazon.it/Viaggi-di-Versi-7-ebook/dp/B00CO9R45O/ref=s

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum