Articolo dell'Irishtimes su Cedarwood Road

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Articolo dell'Irishtimes su Cedarwood Road

Messaggio Da blueiris il Ven 19 Set 2014, 16:54

In occasione dell'uscita di "Songs of Innocence" l'Irishtimes ha pubblicato un interessante articolo su Cedarwood Road, la strada in cui Bono è cresciuto e alla quale ha dedicato una canzone nell'ultimo album, intervistando i vicini e l'attuale proprietario della casa appartenuta in passato alla famiglia Hewson.



Proprio quando la gente di Cedarwood Road pensava che il flusso di curiosi in cerca del posto dove Bono è cresciuto fosse scemato, il cantante degli U2 ci ha scritto una canzone. Negli ultimi tre decenni i fan si sono recati presso la casa d'infanzia di Bono a nord di Dublino, nonostante il fatto che non vivesse più lì dal 1980. Alcuni avevano intenti seri, altri andavano solo per prendere in giro il culto di Bono. Nel corso dei decenni il numero di visitatori ha avuto alti e bassi a seconda delle fortune degli U2, con picchi che di solito si registravano dopo l'uscita di un nuovo album o l'ultimo concerto a Croke Park. Con l'uscita senza preavviso del nuovo album "Songs of Innocence" è aumentata la curiosità sulla strada a nord di Dublino in cui il cantante è cresciuto.

I Google Trend mostrano che le ricerche su Cedarwood Road hanno avuto un picco nel periodo immediatamente successivo all'uscita del disco e da allora hanno seguito una traiettoria ascendente.
Cedarwood Road faceva parte della tenuta di Ballymun quando Bono è nato nel 1960 e rimane un luogo completamente rispettabile (ora Glasnevin), con le facciate grigie tratteggiate dalla ghiaia e i giardini ben curati. Questa ordinara strada di periferia ha dato i natali non solo a Bono, ma anche ai suoi amici d'infanzia Gavin Friday e all'artista Guggi, insieme all'imprendirice Rosaleen Blair.

Nel testo della canzone Bono accenna alla Dublino degli anni '60 e '70 in cui "se la porta è aperta non è un furto" e "lo stupido orgoglio ti porta fuori dalla porta". Cedarwood Road è un posto dove "l'amicizia una volta sconfitta, è sconfitta", ma dove si nascondono anche dei nemici.
Bono scrive anche di un albero di ciliegio in fiore. Purtroppo i vicini dicono che è stato abbattuto molti anni fa dal Consiglio perché le sue radici hanno causato delle crepe nella pavimentazione.

"Lui sarà sempre Paul Hewson per me. Non ho mai trovato che fosse offensivo o irrispettoso", ha detto Vera Murphy, che vive al n. 1 di Cedarwood Road, dall'altra parte della strada rispetto alla casa di Bono. Anche suo figlio Anthony è stato 'morso dal virus dell musica': era il batterista originale dei Virgin Prunes. Come molti altri vicini è perplessa per il fatto che Bono si sia riferito a Cedarwood Road come ad una "zona di guerra" nella sua adolescenza. "Noi stiamo all'ingresso della tenuta e vediamo un sacco di cose, ma non ho mai visto una zona di guerra" dice la signora.

Il dj Bob Conway, che era un coetaneo di Bono ed è cresciuto a tre porte di distanza, dice che la canzone mostra chiaramente che il cantante degli U2 ha dei sentimenti ambivalenti circa il posto in cui è cresciuto. "Non si trattava solo di rivivere il passato. Si trattava di uscire dal passato ed esorcizzarlo. E' lo stesso motivo per cui c'è una canzone dell'album su sua mamma Iris (che morì a causa di un aneurisma cerebrale, quando Bono aveva quattordici anni)"

La casa d'infanzia di Bono è stata acquistata da Tom e Kathleen Ryan nel 1986 dal padre del cantante Bob che si è trasferito a Howth. "Abbiamo firmato l'accordo a questo tavolo" dice il signor Ryan. "A quel tempo la mia famiglia era giovane, io non ne sapevo molto di rock'n' roll e quindi non conoscevo molto gli U2. Vidi un disco d'oro appeso al muro e gli chiesi (a Bob Hewson) chi fosse quel tizio e lui mi disse: "E' mio figlio". Quando ho scoperto chi aveva vissuto qui ho detto a mia moglie: "Voglio comprare questa casa, perchè sapevo che gli U2 sarebbero diventati grandi". L'anno seguente erano sulla copertina della rivista Time come la più grande rock band del mondo". Dice che i visitatori, soprattutto italiani, sono venuti costantemente fuori casa, ma non li ha mai fatti entrare. "Non ci sono problemi. Sono molto gentili. Li chiamerei gentleman-fan. Fanno solo delle foto e prendono uno o due fiori dal giardino"
Bono è tornato a visitare la casa nel 2004 e parte del video di "Sometimes You Can’t Make It On Your Own" è stato girato nella stanza in cui da giovane sognava la fuga. La canzone parla del padre, che all'epoca era morto da poco. "Quando è stato qui si è scusato per lo stato della casa (dovuto alla presenza della troupe)" dice il signor Ryan. "Ho scherzato con lui dicendogli che probabilmente aveva fatto aumentare il valore della casa a un milione di euro, anche se non ero interessato a vendere. Mi ha chiesto di dargli la prelazione. Direi che potrebbe comprarla con gli spiccioli che perde dalla tasca posteriore"

Fonte: irishtimes.com

Grazie a Niobe2006 per la segnalazione





_________________
Midnight is where the day begins.....
Roma 08/10/2010: Che serata magica!
avatar
blueiris
La Regina dei Sondaggi
La Regina dei Sondaggi

Femminile
Numero di messaggi : 14737
Età : 32
Umore : Estremamente variabile
Data d'iscrizione : 12.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Articolo dell'Irishtimes su Cedarwood Road

Messaggio Da dade vox 07 il Ven 19 Set 2014, 18:21

Certo che avere avuto un personaggio del genere nella via dove si abita. dev'essere qualcosa di incredibilmente figo...
avatar
dade vox 07
Markettaro/a "...On The Horizon"
Markettaro/a

Maschile
Numero di messaggi : 6518
Età : 20
Località : Verbania, dove gli U2 non saranno mai visti :(
Umore : Tutto ok
Data d'iscrizione : 12.03.10

http://www.facebook.com/dadevox07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Articolo dell'Irishtimes su Cedarwood Road

Messaggio Da mau2 il Lun 22 Set 2014, 08:47


_________________
e sopra il comodino,grandezza naturale,un cristo personale,che ci perdonera'...
avatar
mau2
Il Barcolla ma non Molla!
Il Barcolla ma non Molla!

Maschile
Numero di messaggi : 40526
Età : 37
Località : prato
Umore : sono sempre di buon umore e allegro
Data d'iscrizione : 31.05.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Articolo dell'Irishtimes su Cedarwood Road

Messaggio Da Esmeralda il Lun 22 Set 2014, 09:15

Bellissimo questo articolo, grazie per la traduzione

Ho fatto anche io la foto davanti alla casetta....un mordi e fuggi perchè avevo paura di disturbare. Avevo messo su le canzoni di Boy e mi ricordo che è stato emozionantissimo passare in Cedarwood Road
Sad

_________________
'Il pubblico e l'artista devono lasciare un po' di spazio alla loro umanità, altrimenti non si meritano l'un l'altro'
Bruce Springsteen
avatar
Esmeralda
La Scrittrice
La Scrittrice

Femminile
Numero di messaggi : 841
Data d'iscrizione : 31.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Articolo dell'Irishtimes su Cedarwood Road

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum